Location

Duomo64 Apartments gode di una posizione strategica unica.
Via Duomo, il “cardo maior”, l’unica strada larga del centro antico di Napoli.

La Biblioteca “Giambattista Vico”, tra le più belle al mondo.

Il complesso monumentale dei Girolamini fu edificato tra la fine del Cinquecento e la metà del Seicento. I “Girolamini”, che comprendono la chiesa monumentale, la quadreria e la celeberrima biblioteca, costituiscono una delle più importanti concentrazioni culturali della Città di Napoli. 

La Biblioteca, che dipende dal Ministero per i beni e le attività culturali, è ubicata in quattro stupende sale settecentesche e due moderne: ha un patrimonio librario di circa 159.700 unità tra volumi ed opuscoli.

Il tesoro più prezioso al Mondo

Accanto al Duomo di Napoli, sotto ai portici, il Museo del Tesoro di San Gennaro, espone uno dei patrimoni culturali e artistici più importanti al mondo.

Un percorso artistico, culturale, cronologico unico al mondo che rappresenta una imperdibile testimonianza della storia dell’arte manifatturiera, orafa e argentiere napoletana compresa tra il quattordicesimo e ventesimo secolo.

Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina: 7200 mq di spazi espositivi

Nel cuore storico di Napoli, i tre piani dell’ottocentesco Palazzo Donnaregina ospitano il Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina: 7200 mq di spazi espositivi, con installazioni site-specific, opere della collezione ed esposizioni temporanee.

Il Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina si trova nel cuore storico di Napoli, sulla “via dei Musei”, a pochi metri dal Duomo, dal Museo Archeologico Nazionale e dall’Accademia di Belle Arti (Galleria d’Arte Moderna), lì dove si sviluppa l’antico quartiere di San Lorenzo.

Tradizione a pochi passi

Da Duom64apartments è possibile raggiungere a piedi le vie principali della città ed i luoghi di maggiore interesse turistico quali San Gregorio Armeno, il Monastero di Santa Chiara, Piazza del Gesù, Piazza San Domenico Maggiore e la famosa Cappella San Severo con il suo Cristo Velato.

Campania

La Terra dei mille volti

Campania

La Terra dei mille volti

Paestum

Antica città della Campania situata presso il litorale tirrenico, è stata solo parzialmente riportata alla luce attraverso gli scavi archeologici. Delimitata da imponenti mura esibisce il tempio di Atena, l’anfiteatro con una grande piscina, il grande santuario urbano di Era con due magnifici templi: la cosiddetta “Basilica” e il tempio di Nettuno.

Cilento

La Costiera Cilentana è nota per la sua bellezza naturalistica e incontaminata e per la qualità delle sue acque. Ogni anno molte località della Costiera Cilentana vengono premiate con le bandiere blu.Fanno parte del Cilento splendidi paesi come Acciaroli, Pioppi, Castellabate, Pisciotta, Palinuro, Ascea, Camerota, Scario, Agropoli, Capaccio Paestum e tanti altri piccoli borghi da visitare.

Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana è un tratto di costa famoso in tutto il mondo per la bellezza naturalistica e per i meravigliosi paesi che ne fanno parte: Vietri sul mare, Cetara, Amalfi, Ravello, Positano e tanti altri luoghi da scoprire. La Costiera Amalfitana è considerata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO..

Paestum

Antica città della Campania situata presso il litorale tirrenico, è stata solo parzialmente riportata alla luce attraverso gli scavi archeologici. Delimitata da imponenti mura esibisce il tempio di Atena, l’anfiteatro con una grande piscina, il grande santuario urbano di Era con due magnifici templi: la cosiddetta “Basilica” e il tempio di Nettuno.

Cilento

La Costiera Cilentana è nota per la sua bellezza naturalistica e incontaminata e per la qualità delle sue acque. Ogni anno molte località della Costiera Cilentana vengono premiate con le bandiere blu.Fanno parte del Cilento splendidi paesi come Acciaroli, Pioppi, Castellabate, Pisciotta, Palinuro, Ascea, Camerota, Scario, Agropoli, Capaccio Paestum e tanti altri piccoli borghi da visitare.

Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana è un tratto di costa famoso in tutto il mondo per la bellezza naturalistica e per i meravigliosi paesi che ne fanno parte: Vietri sul mare, Cetara, Amalfi, Ravello, Positano e tanti altri luoghi da scoprire. La Costiera Amalfitana è considerata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO..

Capri

L’isola di Capri è fra i luoghi più pittoreschi e più visitati della Campania.È ricchissima di grotte fra le quali la più famosa è la grotta azzurra di cui artisti e scrittori di fama internazionale ne hanno descritto gli effetti luminosi ed i giochi di luce cangiante che si creano all’interno.Celebri sono i faraglioni di capri, piccoli isolotti rocciosi che emergono dalle acque azzurre.

Caserta

La reggia di Caserta è la residenza reale più grande al mondo, proprietari storici sono stati i Borbone di Napoli. Nel 1997 è stata dichiarata dall’UNESCO, insieme con l’acquedotto di Vanvitelli e il complesso di San Leucio, patrimonio dell’umanità..

Pompei

Gli scavi archeologici di Pompei hanno restituito i resti della città di Pompei antica, presso la collina di Civita, alle porte della moderna Pompei, seppellita sotto una coltre di ceneri e lapilli durante l’eruzione del Vesuvio del 79, insieme ad Ercolano, Stabia ed Oplonti.

Capri

L’isola di Capri è fra i luoghi più pittoreschi e più visitati della Campania.È ricchissima di grotte fra le quali la più famosa è la grotta azzurra di cui artisti e scrittori di fama internazionale ne hanno descritto gli effetti luminosi ed i giochi di luce cangiante che si creano all’interno.Celebri sono i faraglioni di capri, piccoli isolotti rocciosi che emergono dalle acque azzurre.

Caserta

La reggia di Caserta è la residenza reale più grande al mondo, proprietari storici sono stati i Borbone di Napoli. Nel 1997 è stata dichiarata dall’UNESCO, insieme con l’acquedotto di Vanvitelli e il complesso di San Leucio, patrimonio dell’umanità..

Pompei

Gli scavi archeologici di Pompei hanno restituito i resti della città di Pompei antica, presso la collina di Civita, alle porte della moderna Pompei, seppellita sotto una coltre di ceneri e lapilli durante l’eruzione del Vesuvio del 79, insieme ad Ercolano, Stabia ed Oplonti.